Cosa facciamo

 

• Studi di fattibilità
• Consulenza commerciale
• Consulenza finanziaria
• Progettazione
• Pratiche autorizzative
• Iscrizioni al Registro GSE
• Pratiche di connessione ENEL e SNAM RETE GAS
• Consulenza agronomica specifica sulle colture, i sottoprodotti ed i residui/rifiuti destinati all'alimentazione di impianti a biogas
• Gestione degli impianti

 

SCHEMA FLUSSO IMPIANTO BIOGAS ridotto

 

DESCRIZIONE ANALITICA DELLE ATTIVITA'
DI GESTIONE E SVILUPPO

Attività di gestione

L'esperienza maturata in questi anni ha rafforzato il convincimento che è indispensabile, per tutelare l'investimento, che vi sia una struttura che eserciti un'attività di supervisione e controllo sull'operato del gestore operativo dell'impianto. Attività questa, tra l'altro, particolarmente gradita dal mondo bancario, come garanzia accessoria sul buon esito del muto erogato.
Queste sono le prestazioni che siamo in grado di garantire:

1 Gestione rapporti con GSE (mantenimento qualifica IAFR, inserimento nel circuito di fatturazione, verifica contabile delle fatturazioni, dei pagamenti ed eventuali solleciti)
2 Supervisione e aggiornamento delle consulenze agronomiche
3 Aggiornamento legislativo, amministrativo e contabile delle attività aziendali, comprese le norme ambientali.
4 Corsi di istruzione e di aggiornamento professionale per gli operatori addetti all'impianto
5 Gestione e aggiornamento dei contratti strategici (manutenzioni, assicurazioni, acquisto prodotti, analisi chimiche, parti di ricambio).
6 Ricerca e sviluppo sui protocolli di gestione delle attrezzature dell'impianto. Ricerca e sperimentazione sulle pratiche di coltivazione.
7 Predisposizione e presentazione di reports, piani programmatici, relazioni per il controllo di gestione.

 

fermentatori ridotto

 

Attività di sviluppo

La ricerca di nuove opportunità di investimento può realizzarsi secondo due modalità principali, che non devono essere considerate alternative ma complementari l'una all'altra: si possono sviluppare nuovi progetti partendo "da zero" cioè dalla ricerca sul territorio delle migliori opportunità di investimento, oppure dall'acquisizione di progetti già autorizzati e già sviluppati da altri. Nell'uno come nell'altro caso le competenze di valutazione sono le stesse. La prima modalità permette un risparmio sui costi di sviluppo ed una maggiore personalizzazione del progetto. La seconda risulta più rapida da realizzare e minimizza il rischio di non riuscire a completare le attività iniziate. Di seguito riportiamo l'elenco di tutte le attività previste nel primo caso, alcune delle quali saranno utili anche per la seconda modalità.

1. elaborazione di progetti sulla base delle opportunità offerte dal nuovo conto energia
2. elaborazione di progetti sulla base di quanto preventivamente concordato con l'investitore
3. ricerca sul territorio di opportunità di investimento
4. contatti con gli Enti Locali finalizzati all'individuazione di strumenti di incentivazione e sostegno per le iniziative sul territorio.
5. definizione del singolo progetto
6. Analisi preliminare di fattibilità.
7. Analisi agronomica della sostenibilità dell'impianto.
8. Preparazione del business plan.
9. Ricerca degli strumenti finanziari.
10. Costituzione della nuova Società.
11. Presentazione della domande di allacciamento alla rete elettrica e/o alla rete del metano
12. Contatti con gli enti locali interessati a cui presentare il progetto.
13. Incontri con la popolazione e altre attività di pubbliche relazioni (se giudicato opportuno e/o necessario)
14. Progettazione ed iter autorizzativo.
15. Iscrizione negli eventuali registri previsti 
16. Consulenza legale sul contratto di appalto e sul contratto di manutenzione
17. Contrattazione e selezione dei fornitori per la costruzione e la manutenzione dell'impianto
18. Consulenza legale sul contratto di finanziamento dell'impianto
19. Contrattazione e selezione della banca finanziatrice
20. Predisposizione e presentazione della domanda di riconoscimento IAFR al GSE
21. Tutte le attività necessarie per garantire il rispetto delle tempistiche concordate con i costruttori.
22. Definizione e gestione dei SAL
23. Tutte le attività connesse alle pratiche ENEL, SNAM RETE GAS e GSE a fine lavori